Assorel svolge un ruolo di primo piano nella definizione dei principi professionali e dei codici di comportamento cui devono ispirarsi i soggetti che operano nel settore delle Relazioni Pubbliche.

L'impegno di Assorel nella definizione e nel costante aggiornamento del codice deontologico trova la sua origine nello Statuto dell'Associazione, la quale (articolo 1) è tenuta a "curare l'osservanza da parte delle associate del Codice di comportamento della FERPI (Federazione Relazioni Pubbliche Italiana) e di tutti i doveri per la protezione del buon nome e della onorabilità della professione delle associate"e si inserisce nel quadro di riferimento costituito dal "Codice di Roma", redatto in sede ICCO (International Communications Consultancy Organisation) e sottoscritto nel 1991.

Assorel è stata promotrice di un processo di analisi e riflessione volto ad aggiornare i criteri e i codici della professione per renderli più aderenti agli scenari del mercato.
Il risultato di questo processo sono stati i documenti, approvati dall’Autorità Garante del Mercato e della Concorrenza, che sanciscono i criteri, le regole ed i principi professionali. Per scaricare i documenti cliccate sui link qui a fianco.

Le attività di Relazioni Pubbliche, molteplici e articolate sono volte ad informare, sensibilizzare, coinvolgere, stimolare pubblici interni o esterni alla impresa, pubblici che possono essere consapevoli sulla tematica trattata o totalmente disinformati.
Le iniziative di un’Agenzia di Relazioni Pubbliche si svolgono prevalentemente nelle seguenti macro aree della Comunicazione d’Impresa.

CONSULENZA
Affiancamento al top management per:
la individuazione delle necessità di comunicazione;
la definizione di strategie di relazione con gli interlocutori prioritari in modo coerente con i valori e la missione dell'impresa;
la progettazione di azioni di comunicazione volte al raggiungimento degli obiettivi aziendali.
(ritorno all' indice)
   
RICERCA
Realizzazione di audit o desk research volte a verificare e analizzare atteggiamenti, comportamenti, aspettative dei vari interlocutori prioritari, al fine di comprendere lo scenario in cui opera l'impresa e pianificare iniziative di comunicazione coerenti, potendo anche misurarne l'efficacia nel tempo.
(ritorno all' indice)

LE RELAZIONI CON I MEDIA
Gestione di rapporti sistematici con i mezzi di comunicazione stampa, radio, TV per costruire, mantenere e difendere la percezione positiva dei valori dell'impresa, del suo management, dei suoi prodotti e dei suoi servizi.
(ritorno all' indice)

COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE
Collaborazione con il top management nella gestione sistematica di azioni di comunicazione finalizzate a trasferire in modo corretto e adeguato:
gli specifici contenuti dell'attività imprenditoriale;
i valori e la cultura dell'impresa;
il profilo economico e finanziario.
(ritorno all' indice)
   
COMUNICAZIONE DI PRODOTTO
Gestione di attività di comunicazione a sostegno del posizionamento di un prodotto o di un servizio nei confronti dei consumatori, dei media, del trade e dell'opinione pubblica. Questa attività è determinante per creare interesse e consenso in occasione del lancio o della presentazione di un progetto o servizio.
(ritorno all' indice)

COMUNICAZIONE AMBIENTALE
Gestione di campagne di comunicazione e/o eventi su tematiche ambientali che hanno l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla difesa dell’ambiente, il riciclo dei materiali e la lotta all’inquinamento.
(ritorno all' indice)

COMUNICAZIONE SOCIALE
Gestione di campagne di comunicazione su tematiche sociali e creazione di eventi coerenti, per rispondere alla crescente richiesta di sensibilità sociale e della Responsabilità Sociale dell’Impresa.
(ritorno all' indice)

COMUNICAZIONE B2B
Progettazione e realizzazione di iniziative di comunicazione da impresa a impresa, finalizzate alla promozione di relazioni commerciali o alla creazione di aggregazioni destinate a fare crescere il mercato di riferimento.
(ritorno all' indice)

COMUNICAZIONE INTERNA
Collaborazione con il top management nell'ideazione, pianificazione e gestione di iniziative di comunicazione, coinvolgimento e motivazione destinate a dipendenti e collaboratori.
(ritorno all' indice)

COMUNICAZIONE FINANZIARIA
Gestione di attività di comunicazione finalizzate a creare e mantenere fiducia nei confronti dell'impresa da parte della business community, degli investitori e dei mercati finanziari. Questa attività riguarda, sia i processi di quotazione in Borsa o le privatizzazioni, sia le abituali relazioni commerciali con il mercato.
(ritorno all' indice)

COMUNICAZIONE 'ON-LINE'
Gestione delle attività di comunicazione che utilizzano in modo mirato la potenzialità media di internet.
(ritorno all' indice)

CRISIS E ISSUE MANAGEMENT
Supporto al top management dell'impresa per prevenire o gestire situazioni critiche originate da eventi interni o esterni all'azienda.
(ritorno all' indice)

PUBLIC AFFAIRS E LOBBYING
Gestione sistematica di attività di comunicazione con le istituzioni centrali e periferiche a sostegno dei legittimi interessi di singole imprese, associazioni, settori di mercato, gruppi di opinione.
(ritorno all' indice)

RELAZIONI CON IL TERRITORIO
Partecipazione e/o creazione di iniziative che favoriscano le relazioni dell'impresa con il territorio, per accreditarla presso la comunità locale nella quale opera.
(ritorno all' indice)

COMUNICAZIONE PUBBLICA
Collaborazione con i responsabili della Pubblica Amministrazione centrale o locale, per la definizione di obiettivi, strategie, linguaggi appropriati e strumenti per comunicare con i cittadini, gli utenti e l'opinione pubblica.
(ritorno all' indice)

EVENTI
Progettazione e realizzazione di eventi volti a coinvolgere direttamente molteplici interlocutori e a creare attenzione e interesse attorno all'impresa o al prodotto da cui sono promossi.
(ritorno all' indice)

SPONSORIZZAZIONI
Supporto al top management nella valorizzazione ed ottimizzazione della partecipazione dell'impresa o del prodotto ad eventi culturali, sportivi, di spettacolo.
Creazione, progettazione e realizzazione di eventi culturali, sportivi, di spettacolo coerenti con il marchio e la missione dell'impresa, la cui identificazione e riconoscibilità abbia caratteri distintivi per l'impresa e il prodotto.
(ritorno all' indice)