Loading...
Assorel

Crisis Management


Trasformare la crisi in opportunità


 

CATEGORIA
Crisis Management

SOCIETÀ

Facile.it


 

STRATEGIA - IDEA DISTINTIVA

Il 25 marzo 2019 la Polizia Postale di Firenze scopre una frode di cui diversi automobilisti erano rimasti vittime. Convinti di acquistare una copertura RC auto tramite comparatori famosi, in realtà sono stati truffati. Sebbene Facile.it sia del tutto estraneo alla vicenda, in poche ore sul web cominciano a circolare articoli che legano il nome del comparatore a quanto avvenuto. Per evitare che ciò si trasformi in una crisi di immagine e di business è necessario agire in fretta.

ATTIVITÀ/RISULTATI

Sotto la leadership del team PR, si forma un una squadra di gestione crisi composta dai rappresentanti della Business Unit Assicurazioni, del Contact center, del Marketing e dell'IT.
Piuttosto che percorrere la strada dell'autodifesa, Facile sceglie quella dell'educazione e, a meno di 5 ore dalla pubblicazione dell'articolo che denunciava le truffe, mette online un vademecum che spiega come riconoscere le frodi per non finirne vittima.
La notizia di quanto avvenuto a Firenze si stava diffondendo online, quindi il web doveva essere il media principale dell'azione e il SEO l'arma principale. Il vademecum viene scritto usando per il titolo le stesse parole che componevano la headline dell'articolo originale così che Google indicizzi assieme l'articolo di denuncia e la guida di Facile.
Per attirare l'attenzione dei giornalisti, il vademecum include anche dati su quanti italiani cercano online la propria assicurazione, ma adottano comportamenti che li espongono al rischio di frode. Ogni punto include riferimenti a siti istituzionali dove gli utenti possono verificare la correttezza di quanto gli viene proposto e, nel caso, denunciare la truffa.
A meno di 24 ore dalla prima notizia, Facile manda il suo vademecum a una mailing list di giornalisti dei settori economia, automotive, cronaca e web e, in parallelo, ne condivide i contenuti con tutti i membri del contact center.
La strategia si dimostra vincente; il documento di Facile viene indicizzato subito dopo l'articolo di denuncia e via via che altri siti internet ripubblicano il vademecum questo guadagna posizioni, mentre l'articolo sulle truffe di Firenze scivola nelle ultime pagine dei risultati di ricerca.
L'eco negativa si spegne in poche ore, ma il tam-tam del vademecum non accenna a placarsi; vengono pubblicati 273 articoli e si riesce a raggiungere una readership di 5.800.000 individui.
L'autorevolezza di Facile ne risulta rafforzata e la stampa chiede altri vademecum antitruffa. L'invito dei media è subito raccolto e al primo tutorial si affiancano quelli su energia, telefonia mobile e ADSL che, nei 3 mesi successivi, ottengono complessivamente 1.283 uscite stampa e una readership pari a 26 milioni di individui.